Blog Educazione Viaggi

Il bagno al mare.. o al lago!

Estate.. quale periodo migliore per divertirsi e rinfrescarsi con un bel bagno al mare o al lago?! Tralascio in questo articolo la parte legata alle piscine, perché solitamente essendo private sono più regolamentate e controllate.

Prima di far entrare il nostro cane in acqua, ovunque ci troviamo, è bene informarsi! Innanzitutto accertiamoci che sia un luogo sicuro, con assenza di correnti pericolose, e che sia balneabile. Verifichiamo anche che i nostri amici a 4 zampe siano ben accetti.

Le normative variano da Regione a Regione, ma che a seconda del Comune e della spiaggia.

Attenzione: in alcune bau-beach è consentito l’accesso dei cani in spiaggia, ma non in acqua!

A chi chiedere?

Possiamo informarci online sul sito del Comune, o presso il punto informazioni dedicato al turismo.

Nel caso ci appoggiassimo ad una struttura, si può chiedere a loro.

Controllate se vi sono cartelli che precisano le regole all’ingresso delle bau-beach ad accesso libero.

Cosa portare?

  • Protezione solare
  • Ciotola ed acqua fresca
  • Teli
  • Lunghina
  • Giubbotto di salvataggio per cani
  • Solo giochi galleggianti

Rinfreschiamo con acqua non salata il nostro cane, nella zona delle zampe, ascelle, pancia e naso.

Dopo il bagno, sciaquiamo il cane con acqua dolce, e cerchiamo di rimuovere sabbia e salsedine, che causano prurito.

A cosa fare attenzione?

E’ bene non dare da mangiare al cane né prima, né dopo il bagno. La digestione del cane è diversa da quella dell’uomo, consideriamo un margine indicativo di circa 5 ore.

I cani soffrono molto il caldo. Nelle ore centrali della giornata è meglio farli riposare al fresco. Clicca qui per leggere come proteggere i cani da sole e caldo.

Facciamo attenzione che nuotando il nostro cane non beva continuamente acqua. Se ne ingerisce molta potrebbe subire una sorta di “annegamento interno”, o nel caso di acqua di mare un’intossicazione (o avvelenamento) da cloruro di sodio in essa contenuto.

Per questo motivo, è bene lasciare a disposizione del cane acqua potabile, ed usare solo giochi galleggianti adatti all’acqua! In questo modo il nostro cane non ingurgiterà enormi quantità di acqua nella fretta di afferrare il gioco che affonda, e regolerà meglio i momenti di apnea.

A seconda delle spiagge è/non è consentito tenere i cani liberi. Se il tuo cane non va d’accordo con tutti, o se non sempre torna al richiamo, puoi usare una lunghina di almeno 5 metri, per divertirvi in sicurezza! Per la lunghina, prediligi moschettoni inossidabili e materiali idrorepellenti.

La prima volta!

Se il tuo cane è incerto, o sembra essere timoroso, non avere fretta e non trascinarlo!

Rispetta i suoi tempi e dagli fiducia e sicurezza entrando prima tu in acqua e vedrai che piano piano si farà coraggio!

Per farlo accedere cerca punti in cui l’acqua è bassa, non ci sono dislivelli o sassi fastidiosi e magari può vedere il fondale.

Ricorda!

Per fare in modo che il mondo sia sempre più pet-friendly, dobbiamo essere noi i primi a dimostrarci responsabili, gentili e corretti!

Lasciamo il posto più pulito di come lo abbiamo trovato.

Cerchiamo sempre di prevedere, e manteniamo le distanze se non conosciamo chi ci sta vicino!

Buon divertimento!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *